Archivio del Convento di Monte Berico (AMB)

Presso il Santuario di Monte Berico si conserva l’archivio della comunità dei frati, che comprende sezioni cartacee, fotografiche e iconografiche.

L’archivio antico, indemaniato agli inizi dell’Ottocento, si trova ora all’Archivio di Stato di Vicenza. Di questo fondo esistono due inventari topografici manoscritti, uno di p. Antonio Vicentini e l’altro, più descrittivo e analitico ma parziale, di p. Graziano Casarotto. Il primo riordino dell’archivio antico data alla fine del XVII secolo, ma è solo all’inizio del Settecento con fra Benedetto Prina da Como che le carte vengono dotate di un catastico. Alcuni documenti originali dell’antico archivio di Monte Berico sono stati trattenuti in convento o recuperati nel tempo presso altri archivi. Tra questi si possono segnalare due bolle di papa Eugenio IV del 1435 e del 1443 e una bolla di Clemente VII del 1525, ciascuna con sigillo pendente in piombo, un privilegio di papa Urbano VIII del 1625, l’istrumento pubblico del 1435, con parte di sigillo aderente, con il quale il Comune di Vicenza concedeva la chiesa e il convento ai frati Servi di Maria, alcune ducali, parti del Consiglio dei Cento del Comune di Vicenza, provvedimenti della curia vescovile, fascicoli e carte varie contenenti atti di possesso, giurisdizioni, notizie sul convento e la chiesa, spogli di legati, processi e testamenti vari, documentazione prodotta da antiche fondazioni della Provincia Veneta e della Marca Trevisana. A questi vanno aggiunti il fondo Vicentini, già inventariato in maniera analitica, che comprende una raccolta di documenti originali antichi sui Conventi di Venezia e del Veneto, una raccolta di atti notarili in copia accompagnati da trascrizioni, e una serie di atti di Capitoli e Diete Provinciali (Provincia Veneta e Marca Trevisana) in originale e in copia, con trascrizioni.

Dal 1835, anno di ricostituzione della comunità dopo la soppressione napoleonica, la documentazione conservata è completa (libri dei partiti, documenti di amministrazione, gestione del patrimonio, carteggi, cronache e memorie). L’archivio ha infine raccolto le carte dei frati defunti del convento morti prima della ricostituzione della Provincia Veneta (1922) e vissuti nel convento.

L’archivio accoglie studiosi che ne facciano richiesta per tesi e ricerche relative alle vicende storiche del Santuario e del convento.

 

Bibliografia:

RUMOR S., Storia documentata del Santuario di Monte Berico, Vicenza, Officina grafica pontificia S. Giuseppe, 1911, 334-337.

CASAROTTO G. OSM, Giorni e ore sul colle Berico, Vicenza, Convento dei Servi di Maria di Monte Berico, 2011, 185-186.

 

Orario di apertura (solo su appuntamento): giovedì, 8-12.30 e 13.30-15.

Telefono: 0444-559450.

Indirizzo di posta elettronica cui rivolgere eventuali richieste: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L’archivio partecipa al Progetto CEI-Ar della Conferenza Episcopale Italiana e sta progressivamente riversando gli inventari descrittivi nel Portale BeWeb: http://beweb.chiesacattolica.it/

Stampa Email

  • 1

Preghiere

Google Map

Liturgia del giorno

Santo del giorno

Visitatori

Abbiamo 468 visitatori e nessun utente online

Statistica

Visite agli articoli
518402